Sezione principale

La legge sull'infermiera è fatta in Romania


Oltre le difficoltà dell'infanzia può essere una delle relazioni più difficili nelle relazioni. Dopo molte prove e fallimenti, sempre più coppie sterili stanno prendendo in considerazione l'idea di avere una barista o un'infermiera che aiuti a cercare una soluzione finale.

Nell'uso quotidiano, parlare di un'infermiera durante il trasporto del bambino per amore è di solito il risultato di una stretta relazione tra amici e amici. Contrariamente alle prestazioni di maternità, la compagnia materna ha in programma di consegnare un altro feto femminile.
È principalmente la questione della sessualità che solleva gravi questioni morali e legali, motivo per cui la maggior parte dei paesi, compresa l'Ungheria, non sono riusciti a elaborare il quadro giuridico e non lo accettano.
Tцrvйnytervezet
Nella vicina Romania, anche se non è convenzionale, è buona norma per le coppie avere bambini con neonati o babysitter. Le autorità rumene hanno voluto fornire un quadro giuridico per questo, e a metà febbraio è stato presentato per approvazione un progetto di legge sull'educazione.
In base a ciò, le coppie che hanno ricevuto almeno 12 mesi di trattamento per l'infertilità, certificate dal Medical Institute of the United States of America, o che soffrono di una malattia preesistente o esorbitante, possono ricevere l'assistenza di un infermiere. Non esiste un limite di età per chi può contrattare con un'infermiera, ma il limite di età per il trattamento degli infermieri è di 45 anni.
L'accordo si basa su un contratto tra le parti, in cui l'infermiera si impegna a consegnare il bambino ai genitori dopo la nascita.
Chi può essere un'infermiera?
Sulla base del disegno di legge in attesa di approvazione, una donna di età compresa tra 18 e 35 anni che ha un figlio può fare da infermiera per assicurarsi che non voglia avere il bambino dopo la nascita. Tuttavia, questo non è sufficiente per la creazione del contratto da parte del genitore nato da un bambino e per la completa concezione dei futuri figli. Secondo la legge rumena (analogamente alla pratica legale ungherese) una donna che dà alla luce un bambino è considerata madre, quindi se il contratto obbligato tra le parti deve essere considerato dalla vedova o dal rione. Sebbene il disegno di legge stabilisca che può essere ritenuto responsabile per il contratto, ha anche dichiarato, come ha fatto il proponente, che se non restituissero la scommessa del bambino, sarebbe un rischio che rischierebbe.
Stai scherzando?
Molte persone esprimono le loro preoccupazioni in merito alla richiesta di pagamento. Da un lato, non ci si può aspettare che nessuno porti gratis un altro paio di bambini, ma è facile riprendere il controllo delle prestazioni in denaro ed è eticamente inaccettabile che qualcuno viva. Secondo il disegno di legge, il contratto non deve essere di natura economica e qualsiasi beneficio ricevuto dopo la consegna del feto deve essere penalizzato. Se qualcuno paga denaro in cambio di denaro (che è probabilmente molto buono, a meno che non sia un parente o un amico), non puoi permetterlo bambino o anche più soldi sarebbero richiesti.
Ciò è tanto più doloroso perché i genitori sono nati con i propri figli, sia biologicamente che emotivamente. Né si può prevedere quanto un bambino che porta una nuova vita nel suo corpo per nove mesi rimarrà sorpreso, anche se non ha una relazione geneticamente stretta con il bambino. L'altra semplice domanda è cosa succede quando nasce un bambino non sano che non è voluto dai suoi genitori biologici.
Chiedere un'infermiera o un bambino può essere poco chiaro e rischioso in molti punti. E ci sono sempre più persone che hanno provato tutto questo senza successo, solo per riuscire a dare vita al loro bambino.
L'ultima notizia in Ungheria è che Christopher Steiner vorrebbe essere adottato, con l'aiuto di una signora londinese.