Sezione principale

Sei sfinito durante l'allattamento? C'è una soluzione!


Sei sfinito durante l'allattamento? C'è una soluzione!

Gli operatori sanitari raccomandano l'allattamento al seno esclusivo per un massimo di sei mesi in tutto il mondo, poiché la migliore alimentazione per il bambino è l'allattamento al seno e la migliore alimentazione per la madre.

Sei sfinito durante l'allattamento? C'è una soluzione!

La madre può allattare il bambino fin dal primo momento con il latte materno, poiché la sua composizione è costantemente adattata alle esigenze del bambino, in modo che l'allattamento al seno possa costituire la base per una piccola salute futura. Ogni sorso di latte materno fornisce al bambino la dieta più adatta alla crescita e alla crescita sana. Contiene tutti i nutrienti di cui il tuo bambino ha bisogno per i primi 6 mesi di vita.

Cosa succede al corpo della madre durante l'allattamento?

Durante il periodo dell'allattamento al seno - specialmente dopo un paio di settimane dopo la nascita di un bambino - non è raro che le madri diventino sempre più stanche ed esauste. Questo non solo perché il piccolo nuovo arrivato ha bisogno di cure quotidiane e un'attenzione in più, e che la nuova madre deve affrontare continue sfide nella sua nuova posizione, ma anche perché durante l'allattamento, le riserve di vitamine e minerali della madre sono esaurite.
Il test vitaminico di una madre che allatta può essere fino al 30-100 percento in più rispetto alla corazza di una donna che allatta. Nel tempo, la carenza di vitamine può manifestarsi non solo nella stanchezza ma anche nell'irritabilità e in molti casi possono verificarsi perdita di capelli e altri sintomi spiacevoli.

L'apporto di zinco è superiore del 57% a quello delle madri che allattano rispetto a quello delle donne che non allattano. Questa sostanza è uno dei più importanti soppressori del sistema immunitario e può portare a depressione, anemia, perdita di forza, sistema immunitario debole e perdita di capelli. Il ferro supporta la funzione del corpo in molti modi, dall'apporto di ossigeno alla funzione muscolare. Allattamento al seno durante a necessità aumentate del 33 percento. Una carenza persistente può portare a depressione, apostasia, affaticamento e le donne, d'altra parte, hanno maggiori probabilità di sviluppare anemia. il acido folico: è necessario il 50 percento in più - Un importante contributo all'allenamento cellulare e alla regolazione cerebrale della serotonina, la carenza può portare a stanchezza e letargia. Il tuo yoga, che aumenta il bisogno del 50 percento, promuove la salute mentale e contribuisce all'allenamento dell'ormone tiroideo. Si consiglia alle madri che allattano di non fare la prima acido omega 3-grasso (DHA) 200 mg al giorno ** e integrazione: questo nutriente svolge un ruolo importante nello sviluppo del cervello del bambino.
* Fonte: Germania, Austria, Svizzera Valori di riferimento per le madri che allattano, 2013
//www.sge-ssn.ch/grundlagen/lebensmittel-und-naehrstoffe/naehrstoffempfehlungen/dachreferenzwerte/
** L'effetto benefico del DHA è l'assunzione giornaliera raccomandata di acidi grassi omega-3 (250 mg di acidi grassi omega-3) per gli adulti.

Riempimento dei bidoni della vitamina

Per motivi di allattamento prolungato e gioioso, è essenziale che la madre assicuri che le esigenze nutrizionali del suo corpo siano integrate consumando o esprimendo i benefici degli alimenti che contengono importanti nutrienti.